giovedì 18 gennaio 2018

Dopo le Hawaii, adesso il falso allarme colpisce il Giappone mentre Guam si rafforza

trumpandkimjongunmissile

L'emittente pubblica nazionale giapponese ha erroneamente emesso un allarme di emergenza martedì segnalando un attacco missilistico nordcoreano.

"La Nord Corea sembra aver lanciato un missile", ha annunciato martedì sera l'emittente pubblica nazionale giapponese NHK, "il governo esorta la popolazione a rifugiarsi in edifici o sotto terra".

NHK si è "profondamente" scusata dopo aver erroneamente inviato l'allarme di emergenza impreciso. Il sistema di allerta giapponese che trasmette su televisori, telefoni, cellulari, radio e altoparlanti, è impostato per avvisare il popolo giapponese in caso di attacco. Ma visto che non c'erano missili, non sarebbe stato necessario inviare alcun segnale.

Tale allerta potrebbe essere particolarmente allarmante per un paese che ha visto i missili balistici nordcoreani nell'ultimo anno.

NHK sta indagando sulla vicenda.

L'errore di NHK segue un episodio molto più preoccupante delle Hawaii in cui il seguente messaggio fu inviato su tutti i dispositivi mobile di tutto lo stato dall'agenzia di gestione delle emergenze alle Hawaii sabato mattina: UN MISSILE BALISTICO INCOMBE SULLE HAWAII. CERCARSI UN RIFUGIO IMMEDIATO. NON E' UNA ESERCITAZIONE.

Ci sono voluti 38 minuti prima che l'agenzia delle emergenze mettesse a tacere il messaggio dichiarandolo come errore. In quel momento, le persone si nascosero in sotterranei con i loro cari, pensando che le loro vite sarebbero presto finite.

"Puoi solo immaginare cosa sia successo", ha dichiarato il democratico hawaiano Tulsi Gabbard alla CNN. "Questa è una vera minaccia per le Hawaii, quando le persone hanno ricevuto il messaggio sui propri cellulari, hanno pensato che tra meno di 15 minuti loro e le loro famiglie sarebbero morti".

Mentre le Hawaii sono state il primo incidente di questo tipo quest'anno, un incidente simile avvenne a Guam l'anno scorso, in un momento in cui la Corea del Nord minaccio di circondare l'isola di fiamme.

Due stazioni radio di Guam trasmisero accidentalmente un messaggio di pericolo civile nel cuore della notte subito dopo una settimana di botte e risposte tra il presidente Donald Trump e Kim Jong Un e sulle dichiarazioni di Trump "fuoco e furia".

A differenza di avvertimenti convenzionali, un "allarme di pericolo civile" indica una grave minaccia per una grande popolazione civile, simile ad un attacco militare sull'isola.

L'esercito americano ha schierato 3 bombardieri strategici nell'isola di Guam nel Pacifico.

L'US Pacific Air Forces ha dichiarato che martedì 6 bombardieri B-2 con capacità nucleare e circa 300 membri del personale sono stati inviati nella base di Andersen.

Lo schieramento è visto dagli USA come un atto di dimostrazione e di capacità nei confronti di Cina e Nord Corea.

The daily sheeple
NHK.JP

lunedì 15 gennaio 2018

Tentativo di attacco nucleare della cabala alle Hawaii?



Sono passati trentotto minuti prima che l’Unità di crisi delle Hawaii riuscisse ad avvisare la popolazione del fatto che non c’era alcun attacco nucleare imminente, disinnescando il panico causato da un primo messaggio di allarme inviato per errore il 13 gennaio scorso. L’allert aveva paralizzato il piccolo arcipelago del Pacifico, e sollevato un vespaio di polemiche. La parlamentare hawaiana Tulsi Gabbard ha detto alla Cnn: “Quello che mi rende furiosa è che il vero tema è il perché i cittadini delle Hawaii e degli Stati Uniti dovrebbero temere un attacco nucleare da parte della Corea del Nord. Cosa sta facendo Trump ?”. 

M: La cosa del dollaro dello Zimbabwe è una truffa. Ciò che le mie fonti  dicono è che l'India, la Russia, la Cina, l'Indonesia, così come la Svizzera e il Regno Unito sostengono almeno una nuova valuta con l'oro. Trilioni di dollari non appariranno magicamente su pezzi di carta.

Non ho una conoscenza diretta della cosa delle Hawaii, ma un tentativo israeliano abortito di far sembrare che la Corea del Nord abbia tentato un attacco alle Hawaii , ha più senso. -BF

15 gennaio 2018

Ciao Ben, non ho idea se questa sia una vera spiegazione, ma ho pensato di mandartela.  Ma è sicuro che sta facendo pensare molto su quanto sta succedendo. M.

Ieri la cabala ha tentato di nucleare alle Hawaii? RV dice che l'allarme missilistico governativo era reale!

Cittadini delle Hawaii ricevono un avviso del governo di un imminente attacco missilistico.

RV / INTELLIGENCE ALERT - 13 gennaio 2018

12 gennaio, è stata rilevata un'anomalia al largo delle coste delle Hawaii che ha bloccato l'uscita del RendezVous.

Oggi, 13 gennaio, la cabala ha tentato di attaccare le isole hawaiane per dare la colpa alla Corea del Nord.

(Le fonti hanno confermato che il falso allarme alle Hawaii era una storia di copertura. L'attacco era reale. I media avevano la loro storia da raccontare: "Corea del Nord attacca le isole hawaiane" pronte in modo preventivo. La cabala è colta dal panico quando l'attacco è fallito. Ha inventato che l'attacco è stato un falso allarme. Il sistema di trasmissione di emergenza non mente. Non accade mai che qualcuno abbia semplicemente premuto il pulsante "sbagliato". Questo è stato un altro tentativo della cabala per far deragliare il processo di transizione dando inizio a una guerra.)

Lanciamissili sono stati rilevati nell'Oceano Pacifico al largo delle coste delle Hawaii.

I lanci sono nati dalla stessa anomalia rilevata ieri, 12 gennaio.

I missili sono stati immediatamente intercettati e distrutti.

L'anomalia si è rivelata essere un sottomarino stealth nucleare.

Il sottomarino stealth nucleare è stato localizzato e distrutto poco dopo il tentativo di attacco.

Le scansioni planetarie non hanno rilevato alcuna anomalia due giorni prima l'11gennaio.

L'Alleanza crede che il sottomarino sia originario di un'altra DUMB (Deep Underground Military Base) situata da qualche parte nel Pacifico.

L'Alleanza ora sta attivamente cercando il DUMB

Tutti i documenti legali riguardanti il ​​rendez vous / GCR / GESARA sono firmati e secratati.


Un articolo del Guardian rivela che il presidente era su un campo da golf della Florida quando il messaggio “Un missile balistico si sta dirigendo verso le Hawaii, mettersi immediatamente al riparo. Questa non è un’esercitazione”, è comparso sugli smartphone degli abitanti delle isole. Ma la tensione tra gli Stati Uniti e la Corea del Nord, che trova il suo apice nello scambio di minacce nel quale Trump ha fatto sapere con un tweet che il suo “Bottone nucleare” è più grande di quello di Kim Jong Un, è una partita giocata a Washington. Ben più lontana da Pyongyang di quanto non sia Maui. “Abbiamo iniziato le esercitazioni antinucleari qualche mese fa - ha spiegato Gabbard - dicendo alle persone che da quando arriva l’avviso hanno quindici minuti per trovare riparo”. Le Hawaii si trovano tra l’America e l’Asia, rendendo questo piccolo arcipelago il confine statunitense più vicino alla Corea del Nord: “Questo episodio è inaccettabile, ma evidenzia la dura realtà che stiamo fronteggiando”.

lunedì 25 dicembre 2017

Le 13 famiglia del Lignaggio cercano un accordo di pace



Benjamin Fulford

La pace sulla terra e la buona volontà di tutti (e non solo degli uomini, ma di tutte le forme di vita) sembra un obiettivo realistico per il 2018, ora che la stirpe delle 13 famiglie "Illuminati", vedono che il loro antico dominio del pianeta Terra collassa, cercano un accordo per la pace . La scorsa settimana un rappresentante del G7 (Germania, Regno Unito, Stati Uniti d'America, Giappone, Italia, Francia e Canada) ha incontrato un rappresentante della White Dragon Society (WDS) per discutere i termini della pace, secondo un membro del WDS che era presente all'incontro. Il G7, ovviamente, è il fronte politico del Lignaggio delle 13 Famiglie. Non c'è dubbio che questo incontro sia stato reso possibile da persone all'interno del complesso militare-industriale che agiscono nello spirito Cristiano, e per questo auguriamo a tutti loro "un buon Natale e un felice anno nuovo".

L'offerta  di negoziazione della pace, del Lignaggio, è direttamente collegata allo stato di emergenza che è stato dichiarato la scorsa settimana dal Presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Se non l'hai ancora visto, leggi il documento storico nel link sottostante. 

https://www.whitehouse.gov/briefings-statements/text-letter-president-congress-united-states-6/

"Dopo Hanukkah, Trump ha dichiarato lo stato di emergenza e firmato un decreto esecutivo il 20 dicembre congelando i beni di coloro che sono accusati di violazioni dei diritti umani e corruzione, omnicomprensivo per far fallire Bush, Clinton, Soros, Obama, la Cabala, e la mafia globale ebraica ", spiegava come una fonte del Pentagono che riassume la situazione.

"L'emergenza nazionale consente a Trump di impadronirsi dei beni e scatenare l'esercito per effettuare arresti di massa e giudicarli tramite tribunali militari, imponendo efficacemente la legge marziale", continua la fonte.

La fonte del Pentagono ha anche inviato una copia di questa fotografia con questa spiegazione, "Trump, indossa sull'abito il viola , quando svela la sua strategia di sicurezza nazionale il 18 dicembre in un giro della vittoria sulla rivoluzione viola di Soros / Hillary, beve l'acqua del bicchiere con entrambe le mani per simulare le manette".

Chiaramente reagendo a questa situazione, il rappresentante delle Famiglie ha fissato l'incontro per il 23 dicembre, il compleanno dell'Imperatore giapponese, e ha affermato di essere un rappresentante della famiglia imperiale e del G7. Il rappresentante, che ha agito come se stesse negoziando una resa, ha detto che le Famiglie vogliono mantenere gli stati-nazione e le istituzioni esistenti così come sono, ma ...
hanno dichiarato di essere disposti a collaborare e fornire finanziamenti per una nuova agenzia di pianificazione economica internazionale.

Il negoziatore WDS ha detto che gli stati-nazione e le istituzioni esistenti dovrebbero essere autorizzati a continuare per lo più a sottolineare che il WDS era interessato a creare qualcosa di nuovo, non distruggedo nulla dell'antico. Alcuni confini, tuttavia, come la divisione artificiale della penisola coreana, dovrebbero essere cambiati, entrambe le parti sono d'accordo. Entrambi hanno inoltre convenuto che le Nazioni Unite, come attualmente strutturate, sono disfunzionali e hanno bisogno di riforme drastiche. Nel complesso, le due parti sono abbastanza vicine su questi punti e sono in grado di raggiungere una sorta di accordo finale.

Tuttavia, il delegato delle Famiglie ha detto che voleva mantenere il controllo sulle banche centrali e la creazione di denaro, perché "se il popolo avesse il controllo della politica monetaria, nulla funzionerebbe". Ha aggiunto che, sebbene in Svizzera vi fosse un Consiglio dei 13 che rappresentano ognuna delle Famiglie, molti dei capi di queste famiglie non erano, come l'imperatore del Giappone, in realtà discendenti reali delle stirpi familiari. Ha detto che le Famiglie esistevano più come istituzioni che come rappresentanti rigorosi delle Lignaggio attuale.

Il rappresentante WDS ha detto di sostenere l'idea che il denaro dovrebbe essere guadagnato, ma ha detto che le banche centrali controllate dalle persone potrebbero stampare denaro per pagare cose come l'istruzione, i militari, i lavori pubblici, l'assistenza sanitaria, l'esplorazione dell'universo e la ricerca scientifica. Il negoziatore WDS ha anche affermato che il WDS insiste su un Giubileo, o la cancellazione una tantum di tutti i debiti, pubblici e privati, insieme a una ridistribuzione una tantum di beni illeciti. Se queste condizioni fossero accettate, le Famiglie potrebbero continuare ad avere un ruolo , ma ridotto,  nelle imprese e nell'economia, ha affermato il portavoce WDS.

A questo punto i negoziati si  sono interrotti, poiché il rappresentante del Lignaggio delle Famiglie non era chiaramente autorizzato a negoziare la fine delle banche centrali private e di un giubileo.

Tuttavia, il giorno successivo un rappresentante di un gruppo noto come "Golden Dragon", che controlla la parte con l'oro dell'attuale sistema finanziario internazionale, ha inviato il seguente messaggio al WDS: "Siamo molto contenti di riconciliare e negoziare così gli Stati Uniti inizieranno ripuliti una nuova transizione economica ".

Va notato che mentre il governo militare rappresentato da Trump sta sicuramente vincendo negli Stati Uniti, il Lignaggio delle Famiglie ha ancora un forte controllo nel resto del mondo. Quindi, anche se Trump usa la legge sulla "emergenza economica" per rinunciare alla carta di credito degli Stati Uniti, la prossima volta che gli USA andranno rifornirsi di carburante scopriranno che non saranno più in grado di pagare con la loro carta. Questo comporterà un atterraggio di emergenza, come è già stato sperimentato a Puerto Rico.

David L. Norquist, Sottosegretario alla Difesa e Controllore degli Stati Uniti, in una conferenza stampa del 7 dicembre ha descritto che cosa succederebbe  nel caso di un arresto del governo degli Stati Uniti: "... il personale militare si presenta al lavoro, ma non siamo in grado di pagarlo fino a che non finisce l'arresto .... Cose semplici come i benefits  per le famiglie dei militari uccisi nell'espletamento del loro del dovere, non siamo autorizzati a farli .... Contractors non saranno in grado di comunicare e lavorare .... Non posso sottolineare quanto possa essere distruttivo un arresto 



https://www.defense.gov/News/Transcripts/Transcript-View/Article/1391630/department-of-defense-press-briefing-by-pentagon-chief-spokesperson-dana-w-whit/

In altre parole, parlare con il Golden Dragon  di una "nuova transizione economica" è sicuramente la strada da percorrere. Nessuna data specifica per i negoziati è stata fissata al momento in cui scrivo questa newsletter pubblica.

In ogni caso, il regime militare statunitense resterà sull'offensiva contro la cabala nei prossimi giorni e nel nuovo anno in modo da massimizzare la leva negoziale.

Su questo fronte, fonti del Pentagono dicono che George Soros non è stato ucciso come riportato in precedenza, ma è stato sottoposto a detenzione e interrogatorio per diversi mesi. Di recente è stato "preso ad Atlanta nella base  Naval Base Camp David, durante il collasso della cabala ", dicono le fonti. Anche molti altri oligarchi di grande successo sono stati trattenuti agli arresti e isolamento per un po di tempo, aggiunge una fonte della CIA.

"Il segretario generale della Difesa James Mattis, ha visitato Gitmo [la base navale della baia di Guantanamo] il 21 dicembre, al solstizio d'inverno, per preparare un 'posto molto specialeper Soros e la cabala, per essere battezzati" continuano le fonti del Pentagono .

Un'altra persona cui è dovuto il "battesimo" è "al miliardario dei diamanti israeliano in conflitto di interessi del Mossad  Dan Gertler ,  sanzionato per i suoi legami con Marc Rich [con sede a Zug, Svizzera] e la Fondazione Clinton", affermano le fonti del Pentagono. "Questo potrebbe estendersi ad altri oligarchi ebrei quando si dimettono come il presidente di Google Eric Schmidt ", dice la nota. Ora, ad esempio, probabilmente non è un buon momento per Mark Zuckerberg di "Spybook".

L'isolamento degli oligarchi della mafia Khazariana (che adorano Satana e quindi non sono ebrei anche se sostengono di esserlo), è stato chiarito molto chiaramente nella disfatta diplomatica israeliana, dell'ONU la scorsa settimana, alle Nazioni Unite (contando quelli non votanti e le astensioni). Gli unici paesi che hanno votato con Israele contro una risoluzione che condanna il piano statunitense di spostare unilateralmente la propria ambasciataa Gerusalemme sono stati Guatemala, Honduras, Isole Marshall, Micronesia, Nauru, Palau, Togo e Stati Uniti. "Questo potrebbe preparare il terreno affinchè gli Stati Uniti scaricano Israele per lasciare che Russia, Cina, Unione Europea e ONU siano onesti mediatori per la pace", affermano le fonti del Pentagono.

Questo voto contro Israele non riguardava Gerusalemme, ma piuttosto un segnale dal mondo agli israeliani che possono ricostruire il loro tempio e avere pace se negoziano in buona fede con i loro vicini. Il mondo è stanco e stufo della costante guerrafondaia e delle bugie dei fanatici religiosi che pensano di avere una specie di diritto divino di governare il mondo da Gerusalemme. Come giustamente sottolineano gli ebrei religiosi, solo Dio fa l'opera di Dio, e non alcuni fanatici che si assumono la responsabilità e fingono di essere Dio.

Il mondo vuole la pace, e questo è quello che possiamo ottenere nel 2018 ora che le famiglie di lignaggio sono arrivate finalmente al tavolo dei negoziati. 

mercoledì 22 novembre 2017

La Corea del Sud normalizza le relazioni con Pechino, dicendo no ad un'alleanza contro di essa a guida USA

Immagine correlata

checkpointasia

Grandi notizie. Cina e Corea del Sud hanno ricucito le loro relazioni. Quando gli Stati Uniti cominciarono a muovere i suoi sistemi missilistici THAAD in Sud Corea, rivolti contro la Corea del Nord, la Cina impose sanzioni economiche non dichiarate a Seoul.

A margine della riunione APEC in Vietnam il 10-11 novembre le parti hanno formalizzato un accordo in cui la Cina avrebbe normalizzato le relazioni economiche con la Corea del Sud e Seoul a sua volta ha dichiarato pubblicamente che non permetterà ulteriori schieramenti missilistici statunitensi sul suo territorio e di non unirsi in un alleanza militare anti-Cina con Stati Uniti e Giappone.

Intendiamoci, queste non sono concessioni di Pechino ma concessioni pubbliche della Corea del Sud, che ha eletto Moon in prima battuta. Il sentimento anti giapponese in Corea non avrebbe permesso un'alleanza con Tokyo, in primis. Che la Corea del Sud non partecipi alle iniziative di scudo missilistico USA fu iniziativa del mentore di Moon e creatore della Sunshine Policy di impegno con Pyongyang, Kim Dae Jung. Allo stesso modo, molti sud coreani riconoscono l'inutilità del THAAD e che può solo intercettare missili con altitudine superiore ai 40 chilometri. Ciò significa che è incapace di difendere il territorio inclusa la capitale da un missile del Nord.

Particolarmente dopo il mandato di Hillary Clinton come capo della politica estera degli Stati Uniti e della sua politica di perno in Asia "Pivot Asia" gli Stati Uniti hanno fatto grandi sforzi per guidare un'alleanza anti-cinese proprio alle porte di Pechino.

Le'elezione di Moon Jaen In, pragmatica ed incline alla pace, e il successo nella normalizzazione con la Cina ha invece inferto un duro colpo a questa politica.

La Cina è il partner numero uno per la Corea del Sud e conta un terzo (157 miliardi di dollari) nelle sue esportazioni. Il suo commercio con gli Stati Uniti è inferiore alla metà di tale importo. (67 miliardi).

Inoltre, sebbene la Corea del Sud abbia il suo gruppetto di falchi anti-Pyongyang, Seoul e Pechino condividono un profondo interesse nel evitare conflitti in Asia Orientale e risolvere quindi pacificamente qualsiasi tensione nella penisola coreana, il che significa in pratica diminuire il coinvolgimento dei cowboys americani.

Idealmente la Corea del Sud si libererebbe della tutela americana (di cui non ha più bisogno dato della sua ritrovata potenza industriale e militare e legittimità politica derivante dalla democratizzazione), che ridurrebbe istantaneamente le tensioni nella penisola coreana e eliminerebbe la necessità di Pechino di opporsi ad una riunificazione coreana in stile tedesco sotto la guida di Seoul.

Il mese prossimo Moon si recherà in Cina, dove l'accordo di normalizzazione sarà probabilmente arricchito ulteriormente.

lunedì 20 novembre 2017

Incendio in un laboratorio della CIA presso il suo quartier generale a Langley


worldnewsdailyreport

LA NOTIZIA FU PUBBLICATA ORIGINARIAMENTE NEL MESE DI FEBBRAIO

Una grande esplosione si è verificata ieri sera presso la sede della Central Intelligence Agency, un incendio che ha devastato quasi totalmente una parte dell'edificio e che ha portato alla scoperta di un laboratorio di droga sospetto.

La detonazione è avvenuta intorno alle 23:30 di ieri sera. La forte esplosione si è udita anche nelle zone vicine issando una nube nera nell'aria.

I vigili del fuoco della cittadina di Langley sono stati velocemente mobilitati sul sito, dove hanno combattuto le fiamme per circa sei ore prima che il fuoco si domasse.

Durante l'ispezione della zona per mettere in sicurezza l'area, sono state rinvenute grosse quantità di materiale chimico e farmaci utilizzati per la creazione della metanfetamina.

I vigili del fuoco hanno trasmesso le informazione alla stazione centrale della Fairfax County Sherif Officer (FCSO), che ha inviato sulla zona ricercatori per l'ispezione.

Dopo aver condotto una ricerca nella zona ovest dell'edifico del George Bush Center for Intelligence, sono state rinvenute ben 2 tonnellate di pseudoefedrina, così come grandi quantità di acetone, cristalli di iodio, acido della batteria, pulitore di scarico, combustibile e antigelo.

"Le varie sostanze chimiche ritrovate sulla scena sono usate per produrre metanfetamina o fentanil!, ha dichiarato il portavoce del FCSO, Jared Matters. "Abbiamo anche trovato grandi quantità di questi materiali in un deposito vicino alla struttura ma risparmiato dalle fiamme". 

L'ufficio dello sceriffo della contea di Fairfax conferma di aver aperto un'indagine per determinare se al interno del sito ci fosse la lavorazione di droghe illegale o se si compiessero al suo interno attività illegali.

Non è la prima volta che la CIA viene accusata di produrre e trafficare droga illegale.

Mentre la CIA sponsorizzava una guerra segreta in Laos dal 1961 al 1975, fu accusata di traffico di oppio. La CIA fece le sue indagini interne al personale e dei suoi clienti in Laos per quanto riguarda il traffico di droga e ammise che piccole quantità di oppio veniva contrabbandate con un loro aereo contrattuale.

Diverse inchieste a livello locale, statale e federale hanno riguardato anche il presunto utilizzo dell'aeroporto di Mena Intermountain come punto di caduta del traffico illegale di droga dal inizio degli anni '80.

Questa è la prima volta, tuttavia, che i farmaci vengono sequestrati su una struttura ufficiale della CIA e l'incidente potrebbe aver gravi conseguenze per l'intera organizzazione, in contrasto già con il presidente americano.

Ne la Casa Bianca ne la CIA, non hanno ancora ufficialmente reagito, ma molti analisti si aspettano che Donald Trump utilizzi questa indagine come pretesto per tagliare i fondi all'agenzia. 

mercoledì 15 novembre 2017

Il non colpo di stato nello Zimbabwe

Risultati immagini per Zimbabwe Tv

moonofalabama

Il colpo di stato di ieri nello Zimbabwe è di interesse globale. Il paese è uno dei pochi che ha resistito a lungo ai tentativi coloniali "occidentali" di controllo sulle sue ricchezze minerali e agricole. Tali colpi di stato sono spesso guidati dalla CIA o altri "servizi". Ma non c'è ancora nessuna prova in merito. La rivalità popolare al momento è la più plausibile.

Dal 1980, quando lo Zimbabwe ottenne l'indipendenza dalla Gran Bretagna, il paese è governato da Robert Mugabe. Ha gestito una politica anti-coloniale e socialista. Purtroppo le sue politiche economiche, insieme con le sanzioni occidentali e le manipolazioni valutarie, hanno devastato l'economia del paese. Nel 2000 Mugabe spodestò circa 4000 agricoltori bianchi che avevano posseduto grosse proprietà. In una radicale riforma fondiaria gli appezzamenti vennero suddivisi e redistribuiti alla popolazione locale. La produttività non si è più alzata da allora. Ne seguì una forte crisi e una forte disoccupazione.

Mugabe ha 93 anni e apparentemente fragile. C'è stata una lunga lotta di successione. La moglie di Mugabe, "Gucci" Grace Mugabe ed i suoi figli sono ben noti per essere eccezionalmente corrotti quando si tratta di affari personali. Il 5 novembre Grace Mugabe chiese al marito di succedergli.

Il 6 novembre, il Vice Presidente Emmerson Mnangagwa, un avvocato di 73 anni e veterano della guerra di liberazione, fu estromesso dopo un conflitto con Grace Mugabe. Mnangagwa avrà presumibilmente programmato uno lungo governo di coalizione con l'opposizione e riportare alcuni contadini bianchi. Si pensa che abbia il sostegno britannico e che Stati Uniti ed Unione Europea fossero contrari.

Il G40, l'ala giovanile del partito dell'Unione africana nazionale dello Zimbabwe, appoggia Grace Mugabe mentre i veterani del partito la disprezzano.


Ieri i militari si trasferirono nella capitale Harare. Alle 4 di questa mattina il Generale Maggiore Moyo è apparso in TV e e ha annunciato il totale controllo. Nega che il colpo di stato sia avvenuto. In una dichiarazione il comandante "ha garantito" la sicurezza di Mugabe e ha detto che è solamente una mira verso i "criminali" attorno a lui. Mugabe e la sua famiglia sono stati messi agli arresti domiciliari. Non c'è stata finora nessuna lotta e nessuna opposizione pubblica al "colpo di stato-non colpo di stato". Il traffico e la vita attorno al parlamento sembrano svolgersi regolarmente.

martedì 14 novembre 2017

Colpo di Stato nello Zimbabwe


Lo Zimbabwe è nel bel mezzo di una speculazione in merito ad un colpo di stato militare in corso, con carri armati visti fuori dalla capitale il giorno dopo che il comandante ha dichiarato minacciando di "entrare" per calmare le tensioni politiche interne. Associated Press ha dichiarato di aver visto tre carri armati con parecchi soldati in un convoglio su una strada diretta verso una caserma dell'esercito appena fuori dalla capitale, Harare, mentre reuters ha riferito di quattro carri armati visti dirigersi verso la capitale.


https://twitter.com/News_Executive/status/930443478974259200/photo/1

Secondo Reuters, altri due carri armati sono stati incrociati sul lato della strada principale da Harare a Chinhoyi, 20km dalla città. Testimoni oculari hanno visto veicoli militari che bloccavano strade principali della città.


martedì 7 novembre 2017

In piena crisi elitaria

Risultati immagini per trump e guerra

Augurato, con sommo dispiacere, il peggior male e le maggiori catastrofi per l'intero regno saudita. Tutto ciò sta avvenendo ed anche rapidamente. La mafia saudita governata dalle lobby israeliane assetate di sangue e voglia di conflitto sta crollando vertiginosamente. Come riportato da vari articoli, su http://www.zerohedge.com/, l'Arabia Saudita in queste ore sta attraversando una tempesta di arresti di massa e confische di beni come gioielli, yatch ed altro. Primo o poi il loro regno doveva frantumarsi come il vetro fa su di una superficie solida. Disperazione e pianti biblici devastano Ryad.

Le riserve saudite sono diminuite con il picco avuto nel 2014 a causa della riduzione di circa il 50% dei prezzi del gas negli ultimi 3 anni. Basti osservare il grafico sottostante.



Come descrive Bloomberg, la serie di arresti stupefacenti ha coinvolto tre dei più ricchi del paese, tra cui il principe Alwaleed Bin Talal, che risulta il numero 50 nella classifica Bloomberg dei 500 più ricchi al mondo con i suoi 19 miliardi di dollari. Tutto ciò ha investito anche il fratello di Osama Bin Laden, naturalmente.

 
Zerohedge-Saudi Arabia confisc

Dalla serie guarda come dondolo ...



Un'atmosfera tutta nonché piacevole.

La famiglia reale saudita ha eliminato la maggior parte dei suoi oppositori. Morale della favola. C'è una pulizia in corso in terra straniera e che adesso coinvolgerà anche l'Europa. Non dimentichiamoci che la famiglia reale saudita ha stretti legami con il sionista Jared Kushner. Il legame, quello lucroso, è in un certo qual modo invincibile. Anche adesso ?

Trump è in visita in Asia, è al sicuro. Guarda caso mentre scorrazza i corridoi d'estremo oriente tutto questo caos si innalza. C'è una parte di NSA e di FBI/CIA fedele al presidente e lontano quindi dai tentacoli del "deep state".

La pulizia ha avuto inizio. Dalle stanze della CIA (durante la riunione dei generali e personaggi di spicco della difesa USA) durante il 5 ottobre presso la Casa Bianca espressero il pieno appoggio al presidente Trump, contro la cabala e il potere occulto. "Meglio scattare una fotografia" replicò una fonte della CIA.

Il conflitto nello Yemen, le centinaia di vittime di tale conflitto, le costeranno care. Nelle ultime ore vari ministri ed ex funzionari collusi con la mafia sionista saudita sono stati arrestati nell'ambito di un'operazione di anti-corruzione. L'Arabia Saudita in questo momento si trova in una fase di svalutazione. Probabilmente il successore al trono saudita, Mohammed Bin Salman sarà l'artefice dela caos che a breve piomberà sull'intera regione mediorientale.

Intanto in Siria ... la pagliacciata dei servizi di intelligence USA (fedeli alla cabala e ai neocon) continua. Hanno trasferito in queste ore i comandanti di Daesh dalla città di Al-Mayadeen, prima che l'offensiva siriana iniziasse. Diverse fonti hanno riferito ciò all'emittente mediatica russa Ria Novosti. La fonte è questa. almasdarnewsMentre su ria novosti

La crisi diplomatica che in queste ore sta investendo l'Arabia Saudita, l'apparato cinematografico/propagandistico di Hollywood, reparti governativi ed a breve il continente europeo è paragonabile ad un fulmine a ciel sereno. Quasi dimenticavo, in Vietnam il 10 e 11 novembre si terrà un vertice importantissimo, vi sarà anche Trump. 

lunedì 6 novembre 2017

La sparatoria in Texas e l'oro di Putin

Risultati immagini per Texas Church Shooting

Si consuma l'ennesimo massacro di massa negli Stati Uniti, condotto dal solito lupo solitario (versione ufficiale) che, preso da un odio profondo verso il prossimo, ha scaraventato tutta la sua rabbia e la sua ferocia su civili inermi cristiani, i soliti della domenica. Il massacro si è svolto vicino Sant'Antonio (un piccolo sobborgo) all'interno di una chiesa e che porta alla mente le gesta sanguinarie di Charleston, dove una giovane recluta dei servizi di intelligence di nome Dylan Roff aprì il fuoco in una chiesa. La false flag di Charleston

Come ho descritto nel precedente articolo di pochi giorni fa le pressione politiche sull'amministrazione vigente statunitense sono un sacco. Le intimidazioni penso non termineranno, per il momento. Non dimentichiamoci che Trump è in visita in Asia in queste ore e che per puro caso si trovi ora in Giappone. Un avvertimento,l'ennesimo, che Trump non prende sotto gamba. I segnali di inizio di una nuova era sono cominciati (da un bel però) e si riescono ad udire in tutto il globo.

PREMESSA: LA FONTE (SITO WEB) NON E' (AD PERSONAM) ATTENDIBILE IN MOLTI CASI E ARGOMENTI, LA NOTIZIA DA ME PUBBLICATA E' RIPRESA PER LA SOLA VERIDICITA' DELLA QUESTIONE PRESA IN MERITO SULLE VARIE ARGOMENTAZIONI TRATTATE DA ME. 

La fonte è la seguente: ufosightingshotspot.blogspot.com


Stracci di video (immagini) delle riprese dei suoni. Indonesia e Canada.

Le trombe dell'apocalisse risuonano nei cieli in Canada e Indonesia. Qualcosa sta per raggiungerci, qualcosa di grosso sta per arrivare. I sigilli dell'apocalisse biblica stanno per aprirsi. Il male che albeggia nei covi di Israele (terra promessa) e tra le zampe dell'aquila d'oltre oceano sta per essere scaraventato sull'umanità. Il black out del sistema finanziario è vicinissimo, Cina e Russia aumentano vertiginosamente le riserve auree nelle proprie casse di stato. Vi do un dato importantissimo. Nel mese di settembre di quest anno la Federazione Russa ha acquistato ben 34 tonnellate di once d'oro. La notizia è riportata originariamente qui. goldcore la Russia acquista 34 tonnellate di oro.

La Russia grazie a questa mossa riesce ad assicurarsi il sesto posto al mondo per riserve auree, dietro di lei solo la Cina.

"La Russia aggiunge 1,1 milioni di once di oro nella propria riserva ed è in via di diversificazione dal USD (dollaro USA). L'aggiunta delle 34 tonnellate di oro della Banca di Russia porta ad una cifra pari a 1,779 tonnellate di oro presente in essa. Le riserve auree hanno raggiunto l'apice più alto nei 17 anni di governance di Putin. La Russia riconosce l'utilità dell'oro definendo rifugio sicuro".

mercoledì 1 novembre 2017

L'attacco di terrore a New York il giorno di Halloween e il suo ultimatum

plot-assassinate-trump

Molto probabilmente l'attacco di terrore a New York di queste ore è un avvertimento all'amministrazione Trump e ad egli stesso. C'è chi tra l'amministrazione degli USA sta operando in un modo un po ambiguo rispetto ai copioni teatrali forniti dal circolo geopolitico con marchio di fabbrica israeliano. Nella notte dei mostri, delle leggende metropolitane riguardanti vampiri e spiriti vaganti un sospettato di origine uzbeka avrebbe intrapreso una folle corsa su di una delle strade più trafficate di New York, grazie ad un pickup, terminandola su una pista ciclabile uccidendo circa 8 persone e ferendone più di 15. L'uzbeko dopo aver terminato la corsa si sarebbe dimostrato duro e tenace, continuando l'atto di terrore terminato poi con una pallottola nella natica che avrebbe arrestato la sua opera. Il terrorista durante l'assalto avrebbe anche urlato "Allah Ukbar", secondo testimoni oculari. Originario dell'Uzbekistan, Sayfullo Saipov entrò negli Stati Uniti nel 2010. Non è chiaro se avesse il permesso di residenza negli Stati Uniti.


Secondo indiscrezioni dei media e delle indagini preliminari l'attentatore uzbeko avrebbe avuto accesso ad una patente di guida in Florida. Sarebbe vissuto anche nel New Jersey. Full report via Canadian Press.

Come riferito precedentemente, nell'articolo, Donald Trump è entrato nella fase di impeachment dalla sua presidenza. L'attacco di terrore di New York è uno dei segnali iniziali di sradicamento dalla poltrona del ufficio della White House. Secondo un professore, che avrebbe inoltro previsto la vittoria shock di Donald Trump, pensa che molto probabilmente il Presidente in carica sarà incriminato nei prossimi mesi. C'entra il caso Russiagate ? Paul Manafort, il suo ex manager per la campagna elettorale e Richard Gates, un socio in affari, sono stati incriminati lunedì. Trump nega fermamente di una probabile collusione e ingerenza russa nelle ultime elezioni presidenziali.

L'attacco nei pressi del World Trade Center di New York è un forte avvertimento quindi alla governance Trump. Il caso Impeachment adesso è molto reale. Come riporta anche il professore Allan Lichtman dell'Università di Washington DC.