Traffic Live

sabato 25 aprile 2015

Putin allerta la difesa

Il Ministero della Difesa in un “bollettino urgente” pubblicato il 9 aprile, afferma che il Presidente Putin ha ordinato a più di 3 milioni di militari regolari e di riserva il massimo stato d’allerta, ordinando inoltre al complesso difensivo-industriale di aumentare immediatamente e drasticamente del 200% la produzione di missili per la difesa aerea e i complessi missilistici, per timori legati a ciò che il Ministero della Difesa definisce attacchi “non provocati” alla Federazione da un avanzato “ipervelivolo” degli Stati Uniti. 

Data la portata inaudita di questo ordine, il bollettino dice che il Presidente Putin prima di oggi, anche pubblicamente, aveva avvertito i cittadini della Federazione affermando: quest’anno imminenti grandi esercitazioni riguarderanno tutti i distretti militari e tutte le forze“. L’urgenza di queste storiche operazioni militari, afferma il Ministero della Difesa, s’impone con la “comparsa” sul alleato della Federazione, la Repubblica del Kazakhstan, la scorsa settimana di un avanzato “Ipervelivolo” degli Stati Uniti, ripreso in video e ritenuto dal Cremlino un'”aggressione non provocata“.



E’ importante notare, continua il bollettino, che l’incursione degli USA della scorsa settimana era il secondo “incidente” del genere negli ultimi sei mesi; il primo avvenne quando uno di tali “ipervelivoli” apparve su Ekaterinburg, nell’Oblast di Sverdlovsk, il 14 novembre 2014, immediatamente distrutto da un massiccio contrattacco missilistico che ha provocato un’esplosione quasi catastrofica.

La seconda “apparizione” di tale “ipervelivolo” statunitense, registrata dagli esperti del Ministero della Difesa, avvenne il 13 aprile 2014, nei cieli del Royal Leamington Spa, Regno Unito, nei pressi dell’assai segreto centro di comunicazione spaziale dell’US Air Force alla RAF Barford St John dove, come l’anno precedente in Florida, la rivelatrice scia di condensazione vorticosa ad “anello di fumo nero” si rese visibile nel cielo.

L’abbattimento da parte delle forze di difesa della Federazione di uno di tali “ipervelivoli” degli Stati Uniti su Ekaterinburg, il 14 novembre 2014, spiega il bollettino del MoD, è dovuto alla scoperta degli scienziati del MoD del sistema di propulsione a “supercavitazione“, utilizzando ciò che viene comunemente definito “effetto vortice toroidale“… che più semplicemente consente a un velivolo spaziale di, letteralmente,”nuotare nel cielo” e, forse, anche l’interdimensionalità. 



E su quanto esattamente Federazione e USA siano vicini alla guerra, il bollettino del MoD sottolinea cupamente, l’Intelligence estera (SVR) ha anche riferito che l'attacco EMP contro Washington che ha paralizzato molti edifici governativi statunitensi, tra cui la Casa Bianca, era la “rappresaglia riuscita” a un simile attacco EMP degli Stati Uniti ai server della Federazione a Stavropol, nel Distretto Federale di Stavropol, del 16 marzo, e ripreso da un video.

Anche se non menzionato nella presente relazione del SVR, è interessante notare che subito dopo l’attacco EMP a Washington DC, il comando militare statunitense che sorveglia i cieli del Nord America contro missili ed aerei nemici, annunciava di spostare i suoi sistemi di comunicazione nel bunker di Cheyenne Mountain, in Colorado, progettato durante la Guerra Fredda per proteggere sensori e server sensibili del comando da un possibile attacco ad impulso elettromagnetico (EMP). 


venerdì 17 aprile 2015

I piani di destabilizzazione della CIA per L'Avana

Articolo di luogocomune.net

di Massimo Mazzucco;

"Sono ben 10 i presidenti americani a cui Fidel Castro è sopravvissuto, insieme alla sua rivoluzione del '59. E oggi finalmente l'ultimo dei 10 presidenti ha riconosciuto che l'embargo durato più di 50 anni non è servito a nulla".

"Per capire meglio quanto la rivoluzione cubana abbia dato fastidio agli americani, ripubblichiamo alcuni documenti desecretati della CIA, nei quali gli "astuti" uomini di Langley mettevano insieme le idee più bizzarre per cercare di rovesciare il regime castrista".



1. OPERAZIONE "STRITOLAMENTO"

a. SCOPO. Interrompere/danneggiare i centri di comunicazione militari e civili di Cuba.

b. METODO: Ciò si può ottenere grazie all'introduzione di uno "speciale" tubo a vuoto in particolari attrezzature di comunicazione. Il tubo, già disponibile, è praticamente impossibile da individuare, poichè diventa funzionale solo in seguito all'inserzione di un certo composto chimico alla sua base. Tale composto diventa un conduttore di elettricità solo quando riscaldato.


2. OPERAZIONE "BIGLIETTO OMAGGIO"

a. SCOPO. Creare subbuglio e dissenso nella popolazione. 

b. METODO. Ciò si può ottenere paracadutando dei biglietti validi, di sola andata, della PanAmerican o della KLM, per Mexico City, Caracas, ecc. (ma non USA). Insieme ai biglietti si potrebbe paracadutare altro materiale di propaganda. La quantità di biglietti potrebbe [man mano] aumentare. La loro validità dovrebbe essere limitata.


3. OPERAZIONE "INVERSIONE DI MARCIA"

a. SCOPO. Creare indicazioni che l'importanza di Castro per la causa della rivoluzione sia in caduta, al punto tale che se ne stia progettando la "rimozione".

b. METODO - Uso dei vari sistemi dell' intelligence, in un crescendo che arrivi un giorno a far scoprire a Castro l'inganno o trucco. [?]



4. OPERAZIONE "DISERTORE"

a. SCOPO. Indurre elementi o individui dell'esercito di Cuba a disertare, insieme ad equipaggmento/attrezzature.

b. METODO. Questo fenomeno, quando ben pianificato e messo in atto, porta ad una riduzione del potenziale di guerra. In un sistema totalitario la reazione immediata è quella di una stretta nei controlli accompagnata da un calo delle attività. Porta inoltre scompiglio all'interno dei servizi segreti. Si può ottenere coi [soliti] metodi di intelligence, e con la promessa di ricompense.

5. OPERAZIONE "CEDIMENTO MECCANICO"

a. SCOPO. Introdurre di nascosto materiali che possano causare incidenti ad aerei, veicoli, o navi. 

b. METODO. Se possibile, questa attività andrebbe concentrata sugli aerei di produzione sovietica. Se ben eseguita, dovrebbe portare una perdita di fiducia nelle attrezzature, aumentare i problemi dei ricambi e della manutenzione, e intaccare seriamente le capacità belliche.

6. OPERAZIONE "INSABBIAMENTO"

a. SCOPO: convincere il governo comunista di Cuba che le forze navali assegnate al progetto Mercury [capsula spaziale, primo americano in orbita] non sono che una copertura.

b. METODO: Non bisogna far sapere per che cosa sia esattamente la copertura. Questo va lasciato a loro da capire. Questa si può collegare all'operazione "Sporco Trucco".

7. OPERAZIONE "SPORCO TRUCCO" 

a. SCOPO. Produrre prove "irrefutabili" che, nel caso il volo Mercury dovesse fallire, la colpa è dei comunisti e dell'intera Cuba. 

b. METODO. Preparare in anticipo prove varie che mostrino interferenze elettroniche da parte di Cuba.


8. OPERAZIONE "PIENO DI BENZINA"

SCOPO. Far perdere fiducia nei combustibili forniti dal Blocco Sovietico, suggerendo che siano contaminati.



In alto, la prigione statunitense di Guantanamo. 

METODO. Introdurre un particolare attivante biologico nei depositi di carburante dell'aviazione. Questo composto cresce a contatto col carburante fino a mangiarsi l'intero spazio disponibile all'interno del serbatoio.



9. OPERAZIONE "UOMO OMBRA".

SCOPO. Convincere il governo di Castro che la penetrazione clandestina e il rifornimento di agenti sono costantemente in corso.

METODO. Creare l'impressione che sbarchi siano avvenuti su varie spiagge e che lanci paracadutati siano avvenuti in altre zone. [Forse lasciare detriti, avanzi, pezzi di paracadute, ferraglia, roba varia?


10. OPERAZIONE "TOMBOLA"

SCOPO. Creare un incidente in cui appaia che le basi statunitensi a Cuba [Guantanamo] siano state attaccate, fornendo così una valida scusa per l'intervento militare USA, inteso a rovesciare l'attuale governo di Cuba.

METODO. Ciò è possibile grazie all'utilizzo di SNAKES [specie di mortaretti multipli] appena fuori dai limiti della base di Guantanamo. Gli snakes simulano i rumori di un effettivo scontro a fuoco, ed è più che lecito aspettarsi che in nostri soldati reagiscano come se la base fosse davvero sotto attacco. Con adeguata preparazione, a ciò si potrebbe far seguire un controattacco, e la base potrebbe "erogare" forze a sufficienza per reggere fino all'arrivo di aiuti - allertati in precedenza - che attaccherebbero poi altre zone dell'isola.



Si calcola che un sequenza di eventi come questa porterebbe al tracollo l'esercito cubano, causandone la sconfitta.

(1) Attacco simulato a Guantanamo.
(2) Se ne da notizia al Presidente.
(3) Il Presidente ordina il contrattacco, che include:
(a) Decollo immediato di bombardieri pre-allertati, con bersaglio le piste degli aeroporti cubani.
(b) Contrattacco con strategia coordinata in comunicazione con Cuba.
(c) Flotta, pre-allertata, muove verso bersagli o zone di sbarco predeterminati.
(d) Imbarco immediato via aria di truppe pre-allertate verso bersagli prestabiliti.
(e) Decollo addizionale di aerei per ripulire le zone di paracadutaggio, e bloccare ulteriormente le vie di comunicazione.
(f) Navi e aerei sbarcano truppe via mare/aria per impadronirsi di aeroporti, ferrovie, strade, ecc...



11. OPERAZIONE "DOLCE VITA"

SCOPO. Disilludere la popolazione cubana riguardo alla figura di Castro, con distribuzione di falso materiale fotografico.

METODO. Preparare la foto prescelta, ad esempio con un Castro obeso e attorniato da un paio di "bellezze", in una qualunque situazione, chiaramente in una stanza di casa sua, arredata di gran lusso, con la tavola imbandita del più prelibato cibo cubano, con una scritta (adeguatamente cubana) tipo "La mia porzione è diversa". Farne quante copie se ne vuole, su carta sterilizzata [?] e poi paracadutarle sul paese o distribuirle via agenti [sul territorio]. Questo dovrebbe mostrare il vero volto persino di un dittatore rosso [Commie = dispregiativo] davanti alle masse deprivate di tutto.


12. OPERAZIONE "SOTTO PRESSIONE"

SCOPO. Far credere a Castro che alcuni piloti rossi "solo di facciata" stiano in realtà pensando di disertare, causando così un incremento dannoso delle misure di sicurezza.

METODO. E' noto come molti piloti cubani conoscano personalmente dei piloti della CRAF (Civil Reserve Aviation Force). Di conseguanza, usando tutte le fonti disponibili, determinare i nomi di quei piloti considerati fedelissimi a Castro. Far girare poi la voce che questi piloti stiano per disertare, per motivi economici o ideologici. L'inevitabile giro di vite alle misure di sicurezza dovrebbe danneggiare la figura di Castro, oltre che imporre restrizioni insopportabili alle attività di esercitazione.

Potrebbe anche interessare: Guantanamo, CIA e Mossad

mercoledì 15 aprile 2015

Mario Draghi, BCE, Femen

"Una ragazza, che indossava una maglietta con la scritta “No alla dittatura della Bce”, è saltata sul tavolo di fronte ad uno spaventato Draghi, urlando e lanciando coriandoli".

"La manifestante è stata bloccata dagli addetti alla sicurezza. Dopo l’interruzione, la conferenza stampa è ripresa normalmente".

Fonte: Euronews



Foto fonte: Zerohedge

lunedì 13 aprile 2015

La Cina e lo sviluppo mediatico in Africa

Il governo cinese, nell'interesse di ampliare la sua espansione politico-economica, ha recentemente iniziato a prestare particolare attenzione al rafforzamento della sua influenza nei media stranieri.

Oggi, la televisione centrale cinese controlla già canali specializzati, trasmettendo al pubblico straniero: in cinese, francese, spagnolo, inglese e russo.
Attraverso il governo, Pechino è attivamente impegnata a propagandarsi non solo lingua e il quadro della propria cultura nazionale, ma anche per comunicare al pubblico straniero la favorevole posizione detenuta dalla RPC in aspetti politici, economici e sociali, contrastando la propaganda occidentale.


Alla luce di un'evidente diminuzione recente di rappresentanti dei media occidentali in Africa, a causa di problemi finanziari, la Cina attivamente sta ampliando la sua influenza in questo campo nel "continente nero".

Investire decine di miliardi di dollari in vari settori economici del continente africano, una parte considerevole di loro che la RPC è canalizzazione ai media. Con queste misure, il governo cinese sta tentando di controbilanciare l'influenza dei media occidentali, che detiene una visione distorta del Celeste Impero.

Inoltre, l'espansione dei media, influenza nelle regioni africane ricche di risorse, è secondo Pechino, un mezzo necessario per migliorare le prestazioni dei rappresentanti cinesi locali.
In questo contesto, il Kenya offre l'esempio lampante. La scelta del Kenya, a questo proposito, è abbastanza chiara: Nairobi è una crocevia di flussi informativi di nazioni di lingua inglese dell'Africa orientale.


Il giornale inglese più popolare in questo paese è il Daily Nation, che è pieno di articoli della più grande agenzia cinese di stampa Xinhua. China Central Television (CCTV) e CNC sono presenti anche in trasmissioni televisive locali.
China Radio International offre un corso di lingua cinese e informazioni sulla cooperazione commerciale ed economica tra Cina e Africa.

Nel gennaio 2012, è stato lanciato un canale cinese regionale trasmesso in inglese, CCTV-AFRICA. 

Precedentemente, la Cina ha già avviato in tutta l'Africa un canale di informazione internazionale ventiquattro ore in arabo, arabo-CCTV per un pubblico composto da 22 governi di lingua araba in Medio Oriente e Nord Africa, in cui 300 milioni di persone risiedono in Africa.

mercoledì 8 aprile 2015

Dzhokhar Tsarnaev rischia la pena di morte

I fratelli della strage di Boston erano sicuramente semplici pedine da controllare psicologicamente.



"Tamerlan Tsarnaev credeva che il controllo mentale fosse il modo più idoneo a rompere una persona e creare una personalità alternativa con la quale devono viverci assieme" ... queste le dichiarazioni di un 67-enne, Donald Larking.

"Lei può dare segnali, una semplice frase o un gesto rivelando quindi la vera personalità alternativa che li farà fare queste cose. Tamerlan quindi pensò che molto probabilmente qualcuno avesse fatto tutto questo a lui".

"Chi avrebbe controllato le loro menti" ?

Entrambi i membri della famiglia Tsarnaev, quindi i due fratelli, sono connessi probabilmente alla CIA.

... Consentire l'arresto e quindi il processo;



... Usare un "sosia" durante i processi;



... Uccidere i capri espiatori;

Il massacro di Boston lascia dei dubbi.

Chi realmente a manipolato il tutto ? Chi sono i tipi vestiti parzialmente di nero e che rimangono in contatto, probabilmente, durante tutta la giornata ?



Le esplosioni di Boston sono state operazioni interne di una guerra psicologica condotta contro gli stessi cittadini statunitensi e a degli elementi interni allo stesso governo USA.




Maratona di Boston: Dzhokhar Tsarnaev è colpevole, rischia la pena di morte

Fonte:"Euronews"

"Dzhokhar Tsarnaev è colpevole per l’attentato alla maratona di Boston del 15 aprile del 2013". Lo ha stabilito il tribunale di Boston. Ora rischia la pena di morte. Erano le 14.45 quando due bombe sono esplose in contemporanea vicino alla linea del traguardo della maratona di Boston. Sono rimaste uccise tre persone, tra cui un bambino di otto anni, e ferite più di 260.

lunedì 6 aprile 2015

Nuove costruzioni nell'Impero del petrolio

Un nuovo grattacielo per la città saudita di Jeddah (Gedda), un Kilometro d'altezza complessivo, circa due volte le dimensioni della nuova Freedom Tower di New York.

La Kingdom Tower, nome del grattacielo saudita, comprende be 252 piani misto di appartamenti, camere e uffici.



Una realtà per l'impero dell'oro nero, considerando un prossimo collasso per l'intera Arabia Saudita. 

"Ci sarà sempre un'Arabia - qualcosa occuperà quella regione desertica - ma non può dominare il potere imperialista così a lungo, sopratutto perché scoppierebbe un conflitto in tutto il Medio Oriente e la Persia".

"Un'anno fa andai ad un ricevimento a Dubai (per discutere lo sviluppo di una proposta di un nuovo quartiere urbano). Il cocktail Party si tenne in cima al "Burj Khalifa". Presi un taxi giù a quella dannata cosa, bhe, credo che alcune persone godono vivere intrappolati a 2500 metri di altezza".

Fonte:Nuovo grattacielo in Arabia Saudita

venerdì 3 aprile 2015

University Garissa Inside Job ?

Il 2 aprile, la cellula terroristica islamica, Al-Shabab ha ucciso circa 150 persone, presso l'Università di Garissa in Kenya.

Il Kenya è un bersaglio facile per Al-Qaeda.

Secondo fonti, il gruppo estremista, Al-Shabab può percepire tramite fonti governative, elementi utili dalla polizia e servizi.

Al-Shabab quindi è legato ad Al-Qaeda. Il Kenya nel 2011 sperimentò una vera e propria ondata di terrore nel paese.

https://twitter.com/NDOCKenya/status/583694994843795456

"147 decessi confermati nell'attacco a Garissa. Sono in corso i piani di evacuazione per studenti ed altre persone".

"L'agenzia di sicurezza interna keniota ha fatto circolare l'immagine di uno dei membri del gruppo terroristico, Al-Shabab, ed ha deposto una taglia di circa 20$ milioni di dollari per chiunque riporti informazioni importanti che potranno portare al suo arresto".

"Uno dei più importanti e disastrosi attacchi terroristici, avvenne nel 1998, a Nairobi, capitale del Kenya dinanzi l'ambasciata USA. Attacco, rivendicato poi, da Osama Bin Laden e Al-Qaeda".

Il Pentagono vuole il controllo del continente africano;

I piani di destabilizzazione usati dalla difesa statunitense sono:

  1. Creare terrore;
  2. Rovesciare governi ostili;
  3. Impiantare basi militari;

giovedì 2 aprile 2015

Aggiornamenti dallo Yemen

https://twitter.com/omeisy/status/583574708634779648/photo/1

Yemen, situazione attuale ...

https://twitter.com/_RK_88_/status/583639739510759424/photo/1


Yemen, Houthi.

"Situazione tra le strade di una delle maggiori città dello Yemen, Aden". 

Fonte:Tyler Durden

L'Unione Eurasiatica cresce sempre di più

Un' unione monetaria è diventata la conclusione definitiva alla creazione di un'unione unica integrata da Russia, Kazakistan e Bielorussia all'interno dell'Unione economica eurasiatica.

L'economia Eurasiatica si muoverà ad un nuovo livello. 


La moneta unica, che verrà chiamata possibilmente "Altyn", diventerà la base per la formazione di un mercato unico e forse anche per una sola economia. 

Il Presidente russo Vladimir Putin si avvicinò con la proposta di creare l'unione di valuta durante una visita di lavoro a Astana.  Il leader russo ritiene che l'introduzione della nuova moneta nei prossimi anni aiuterà a proteggere l'economia dell'intero sistema eurasiatico. Questa non è una nuova idea, tuttavia. L'iniziativa di introdurre una moneta unica appartiene al presidente kazako "Nursultan Nazarbayev".

Ha parlato per la prima volta nel 2003, sottolineando che dovrebbe essere una moneta sovranazionale dei paesi dell'Unione doganale – Russia, Bielorussia e Kazakistan.

Sono stati sviluppati i prototipi di banconote. Ma l'idea, anche se è stata sostenuta dai leader dell'Unione doganale, infatti era piuttosto debole. Inoltre, quando l'accordo è stato firmato per creare il EAEU nel maggio 2015, la questione della moneta è stato posposto fino al 2025, così come l'istituzione di una banca centrale.

Così com'è, i leader sono occupati con attuazione immediata degli accordi. Entro la fine del 2015, tutte le barriere che esistono sul mercato merci dovrebbero essere rimosse.

Dal 2016 è previsto un unico mercato per farmaci e dispositivi medici.

Sono risolti i problemi del mercato dell'alcool. È previsto che entro il 2019 saranno risolti tutti i problemi del mercato energetico. 
E già nel 2025 sarà creato il mercato unico per petrolio e gas. La creazione di un mercato dei servizi finanziari è la fase finale.

Un accordo sulla creazione di un organismo multifunzionale per la regolamentazione dei mercati finanziari dovrebbe essere firmato entro il 2025. Ed è solo dopo il completamento di tutte queste fasi che una moneta unica sarà introdotta. Così ha detto Saadat Asanseitova, direttore del dipartimento di integrazione della Commissione economica Eurasiatica. Una moneta unica dovrebbe potenziare la totalità dell'esportazione di EAEU.

"Dopo l'Unione Economica Eurasiatica, anche l'SCO (l'Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai) è un probabile alternativa a Waschington & Co". 


Allo stesso tempo, un analista, Dimitry Lukashev, ritiene che l'introduzione di "altyn" è abbastanza fattibile. Russia, Bielorussia e Kazakistan bisogneranno, in primo luogo, allontanare il dollaro e l'Euro. Gli esperti non escludono che se questo tema sarà ripreso da Putin, il processo di creazione di un mercato di valuta verrà accelerato.
Il governatore della Banca nazionale del Kazakistan, Kairat Kelimbetov, ha detto che il piano di de-dollarizzazione dell'economia nazionale è basato su tre direzioni principali. Prima direzione fornisce stabilità macroeconomica prendendo provvedimenti per diminuire gradualmente l'inflazione annuale. 

La Banca nazionale calcola che l'inflazione scenderà a 3-4% entro il 2020. Il secondo è lo sviluppo dei pagamenti elettronici. 
Il terzo è il miglioramento della priorità (moneta nazionale) del Tenge sopra valuta estera.

Terzo, una diminuzione del tasso di remunerazione del risparmio al 3%. Secondo Kelimbetov il piano per la de-dollarizzazione dell'economia nazionale coinvolge il lancio di vari regolamenti per effettuare i pagamenti di contanti tra privati. 

Questi cambiamenti, secondo il capo della Banca nazionale, saranno gradualmente introdotti nella legislazione nel medio termine.

"Un altro processo che potrebbe essere avviato dalle autorità Kazako sarà diretto a privare il dollaro della relativa funzione come una valuta parallela".

Inoltre, l'unità ufficiale dei conti nel paese è il "Tenge". 

Danneggerà la popolazione seriamente poiché principalmente mettono i loro risparmi in dollari. Inoltre, secondo gli economisti del Kazakhistan, se nel 2012 la moneta depositata della popolazione era del 38%; oggi è del 45%,".
Per quanto riguarda il commercio estero, merci principali dell'esportazione del Kazakistan sono gli idrocarburi, legati al dollaro nel mercato mondiale.

Il Kazakistan esporta i propri idrocarburi in Cina, ma anche in Europa, in Iran e in Russia. E la maggior parte dei prodotti industriali e tecnologici che acquistano da ovest.

Molto probabilmente, le autorità kazake, porteranno avanti le politiche di de-dollarizzazione, e questo contribuirà al rafforzamento dell'economia nazionale e in tal modo aiuterà la Cina e l'Unione Economica Eurasiatica (a condizione che questa Unione volutamente gestirà tali questioni economiche che sono state dichiarate nel trattato).  Il dollaro è, per ora, la valuta leader nel quadro mondiale.

Il parlamento kazako è diviso sulla questione. Alcuni sono convinti che: il Kazakistan ha bisogno di rifiutare i pagamenti in Euro e dollaro con tutti i mezzi.

I deputati hanno calcolato che: una banconota da 100 dollari costa solo 14 centesimi. Questo significa che i paesi che depositano i loro conti in valuta americana stanno lavorando per l'economia di un paese solo: gli Stati Uniti.

FONTEJournal NEO
LINK UTILICina e Africa
LINK UTILI: De-dollarizzazione
LINK UTILIRiserve Bancarie

mercoledì 1 aprile 2015

La Cina travolge il USD

Molto probabilmente la de-dollarizzazione tra gli alleati degli USA sta accelerando ...

Dalle 18:00 di martedì i paesi che hanno deciso di unirsi alla Banca di Infrastrutture e degli Investimenti Asiatici (AIIB) sono 46.

"Ecco la lista dei paesi" ... Fonte: Wikipedia

Nel blog seguente;  ..... Sostituire il dollaro USD

Mentre Washington ha proclamato Mosca "sempre più isolata" ci domandiamo cosa la AIIB produrrà agli USA ?

Gli Stati Uniti d'America sono l'unica alternativa ?
Il resto del mondo non ne può più di esso. Altri paesi, anche gli alleati, hanno capito che i tempi sono cambiati.

Ci sono nuove poste in palio e gli USA non sono quindi l'unica soluzione a tutto. L'alternativa quindi la si trova in Cina, che da alcune prospettive è la prima economia al mondo ... e questo sta accadendo ad una velocità sempre più elevata.

La storia ci insegna che quando una nazione cambia valuta, il paese attraversa una turbolenza economica.

"IL MONDO STA CAMBIANDO" 

https://twitter.com/PDChina/status/582944957633265664

Le cose cambieranno velocemente in Occidente nei prossimi anni.

Il tenore di vita che era raggiungibile negli Stati Uniti a causa del suo predominio economico diminuirà !