Traffic Live

martedì 29 marzo 2016

Putin: L'attacco suicida a Lahore è "barbarico"



Il Cremlino a Mosca ha emesso un comunicato stampa lunedì citando la condanna del Presidente russo Vladimir Putin per l'attacco a Lahore, in Pakistan, che ha ucciso almeno 70 persone e ferito più di 300 per l'attacco suicida.

Il comunicato stampa ha dichiarato che Putin "sostiene gli sforzi del Pakistan nella lotta contro la minaccia terroristica ... ed è interessato a rafforzare la cooperazione contro il terrorismo internazionale, a livello sia regionale che globale".

Il Presidente russo ha continuato nel dire che l'attacco a Lahore era prova della barbarie e disumanità del terrorismo, che non fa distinzione tra uomini, donne e bambini.

Funzionari di Lahore hanno dichiarato che almeno 29 bambini sono stati uccisi nell'attacco suicida in un parco divertimento improvvisato a Lahore, domenica.

Il Cremlino ha dichiarato che Putin avevo trasmesso le condoglianze del popolo russo al Presidente del pakistano Mamnoon Hussain e al Primo Ministro Nawaz Sharif.

Nel frattempo, il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha espresso le condoglianze del suo paese per le vittime dell'attacco suicida.

Ha dichiarato che il suo paese si trova in solidarietà con il popolo del Pakistan nella lotta al terrorismo.

Lunedì, Sharif aveva annullato una visita programmata a Washington in seguito all'attacco di Lahore.

"I terroristi sono stati privati dei propri nascondigli, campi di addestramento e infrastrutture e ora i loro resti stanno attaccando obbiettivi soffici come istituti scolastici, luoghi pubblici e aree ricreative," ha dichiarato in un discorso televisivo.

"L'azione contro i terroristi continuerà affinché saranno responsabili dell'ultima goccia di sangue", ha continuato Sharif.

THE BRICS POST

False Flag-Inside Job a Lahore



Il 27 marzo 2016, circa 72 persone sono rimaste uccise quando un'ordigno ha colpito il parcheggio di un parco di Lahore, dove i cristiani pakistani stavano festeggiando la domenica di Pasqua.

La maggior parte delle vittime erano mussulmane.

Jamaat-ul-Ahrar, una fazione dei talebani pakistani, ha rivendicato la responsabilità degli attacchi ...

Jamaat-ul-Ahrar è supportata da CIA, Mossad e amici.

Attacco terroristico a Lahore, Pakistan.

Il 16 settembre 2010, Wayne Madsen, al "Giornale On-Line" scrisse che cellule dei Blackwater hanno condotto attacchi terroristici sotto falsa bandiera in Pakistan.

In merito, navigando sul web (inserendo nel motore di ricerca Blackwater) fuoriescono queste informazioni:


La Blackwater dispone, presso la sua sede di Moyock in Carolina del Nord, di un'enorme area addestrativa (attrezzata con numerosi poligoni e strutture speciali di allenamento) di 7.000 acri, dove ogni anno vengono addestrati o perfezionati circa 35.000 operatori di sicurezza (contractors, militari, agenti di polizia di numerosi Stati degli USA). Le attività addestrative sono ritenute di altissimo livello professionale, e sono caratterizzate dall'estremo realismo degli scenari esercitativi [2].

La fonte dell'immagine sopra è questa: https://it.wikipedia.org/wiki/Academi

Adesso trovando la parola (contractors) riusciamo a trovare:


Generalmente utilizzato per professionisti privati che forniscono dei servizi di sicurezza senza partecipare attivamente ai conflitti, in esso rientrano Private  Military Companies, Private Security Companies, società dell’industria della sicurezza ed i Contractors veri e propri (grandi colossi dell’industria della sicurezza  che operano a supporto di un governo).

Ancora ...

In tutti ciò, ci trovo qualcosa di particolarmente inquietante.

La fonte delle foto è questa: Analisi di Difesa

Quindi dobbiamo dubitare di moltissime versioni ufficiali di determinati attacchi terroristici ?

Gli USA assieme ad altri paesi (alleati) addestrano mercenari e contractors per conflitti esteri ?

Molto probabilmente si.



La politica estera statunitense ha assistito Al-Qaeda, una creazione della CIA per più di 35 anni, con il supporto dei servizi segreti del Pakistan e dei servizi segreti arabo sauditi. Affinché non si dimentichi che Osama Bin Laden fu reclutato dalla CIA nel 1979 all'inizio della guerra sovietica in Afghanistan.

Una rete complessa delle organizzazioni affiliate ad Al-Qaeda sorvegliata dagli USA e dalle agenzie di spionaggio alleate. Dal Medio Oriente, Nord Africa, Africa Subsahariana, Asia centrale, Cina occidentale e Sud est asiatico.



Il Califfato Islamico (SI) è una creazione dell'Intelligence statunitense.

Oggi Al-Qaeda, la maggior parte degli affiliati, l'ISIS (Stato Islamico di Iraq e Levante) situato a Raqqa, Nord della Siria, sono finanziati da paesi come Turchia, Israele e paesi del Golfo Persico.

In senso ironico, il progetto del califfato come strumento di propaganda, è stato disegnato su di un tavolo dall'Intelligence statunitense da più di dieci anni. La stessa vecchia amministrazione governativa statunitense, Bush, dichiarò che un nuovo assetto geopolitico si sarebbe sviluppato entro il 2020 in Medio Oriente.

Il rapporto della National Intelligence Council (NIC) del 2004 è ridicolo.

Privo di senso, per non parlare poi dell'analisi storica e geopolitica.

Possiede le caratteristiche di una costruzione interna di propaganda progettata per sensibilizzare i funzionari del governo. Il solo obbiettivo è quello di fornire una valida giustificazione alla guerra globale statunitense al terrorismo.



Perché supportare il terrorismo islamico ?

Anche il continente africano è punto dallo scorpione del terrorismo, finanziato dagli USA & C.

"Secondo l’ex-agente del Mossad Victor Ostravsky, il Mossad armò i Fratelli musulmani egiziani con le armi dei mujahadin afghani nel 1986. “Il Mossad indicò anche ai terroristi della Jihad islamica gli obiettivi da colpire… Nell’ottobre 1991, irritato alla volontà dell’amministrazione di Bush sr. di mediare i colloqui di pace a Madrid tra Israele e i palestinesi, secondo Ostrovsky, il Mossad usò tre estremisti di Hamas nel tentativo di assassinare Bush a Madrid...”



"Morten Storm è l’agente danese usato dalla CIA per finanziare l'attacco al centro commerciale in Kenya"



Anche lo Yemen nel mirino della destabilizzazione politica. 

"Lo scopo è quello di creare, grazie ad un conflitto, un sacco di soldi".

Lo stesso Giulietto Chiesa durante un video girato per conto del suo sito di informazione sugli scenari geopolitici internazionali, Pandora.tv, dichiara:
  1. Che un probabile attacco all'Iran, USA e CIA avrebbero un maggior controllo geopolitico verso la Cina, prima potenza mondiale economica;
  2. Controllo geopolitico dell'intera regione;

lunedì 28 marzo 2016

Un'attacco stile 11 settembre 2001 prossimo a Washington D.C. tra il 27 marzo e il 3 aprile

USA, momenti di caos al Campidoglio: agenti sparano contro uomo armato.

Euronews: Sparatoria al Campidoglio 

White House

Basato sulle ultime notizie e gli eventi, sembra che il quartier generale della CIA sotto il Lago di Ginevra, eseguirà un attacco esplosivo interno (inside job) o jihadista, al Longworth House Office Building, presso la Casa Bianca o al Campidoglio degli Stati Uniti a Washington DC.

Il 15 gennaio 2016. è stato riferito che 8 persone sono state trasferite all'ospedale di Washington dopo che la polizia ha trovato tracce di vernice di piombo in polvere nella mensa del Longworth House Office Building. L'edificio fu probabilmente evacuato dopo l'operazione di emergenza.

Se l'evacuazione fu tempestiva, con la necessaria copertura, per l'istallazione di armi e/o esplosivi all'interno del Longoworth House Office Building non è nota, ma è molto probabile. Tali armi e/o esplosivi potrebbero essere utilizzati in futuro in un attacco terroristico coordinato e sponsorizzato dallo stato.

Due mesi prima, l'11 novembre 2015, un uomo è stato arrestato dopo l'utilizzo di una fionda per il lancio di un'oggetto sconosciuto alla Casa Bianca. Considerando che l'oggetto non è stato trovato durante l'arresto successivo, prevedibilmente esploderà in una data successiva o utilizzato durante un attacco imminente.

Se il tempestivo arresto abbia fornito la giusta copertura per l'istallazione di armi e/o esplosivi all'interno della Casa Bianca non è nota, ma è molto probabile. Tali armi e/o esplosivi potrebbero essere utilizzati in futuro in un attacco terroristico coordinato e sponsorizzato dallo stato.

Al fine di fornire un movente tempestivo per un'attacco terroristico di destra interno alla Casa Bianca, è stato riportato, il 19 agosto 2015, che Obama ha nominato il suo primo membro del personale trasgender alla Casa Bianca. Inutile dirlo, l'appuntamento è stato progettato per far infuriare i conservatori appena prima di un'attacco.

Un'altro motivo per un colpo di stato terroristico interno tempestivo alla Casa Bianca, è stato segnalato il 26 giugno del 2015, quando la Casa Bianca fu colorata con i colori della bandiera dell'arcobaleno Gay Pride sulla scia della sentenza della Corte Suprema per la legalizzazione dei matrimoni gay.

Il 21 agosto del 2015, il NORAD eseguì un'esercitazione a Washington DC fino al 23 agosto 2015

Nel caso in cui la Casa Bianca verrebbe attaccata, verrà sicuramente segnalato che Obama si morto, per poi apparire ferito poco dopo. Questo verrà vista come la morte e la resurrezione di Obama che, politicamente parlando, è rimasto in vita per molto tempo.

TRUTHER.ORG

Dictator Obama

giovedì 24 marzo 2016

La sicurezza all'aeroporto di Bruxelles



L'aviazione e la ditta di servizi per la sicurezza generale ICTS che gestisce le operazioni di sicurezza all'aeroporto di Bruxelles, la scena di un'attacco bomba martedì mattina. 

ICTS fu fondata nel 1982 da ex membri di Shin Bet, agenzia di sicurezza interna per Israele e agenti della sicurezza della compagnia aerea El Al e ha una forte presenza nel mondo nella sicurezza aeroportuale, comprese operazioni in Olanda, Germania, Spagna, Portogallo, Italia, Giappone e Russia. ICTS utilizza il sistema di sicurezza impiegato in Israele, per  cui i passeggeri vengono delineati per valutare il grado di una potenziale minaccia sulla base di una serie di indicatori, età, nome, origine e comportamento durante l'interrogatorio.

Il Presidente del Consiglio di sorveglianza alla ICTS è Menachem Atzmon nonché ex membro del partito israeliano Likud che è stato incriminato e condannato nel 1996 in un caso di frode e appropriazione indebita relativa per l'appropriazione di determinati fondi raccolti da enti di beneficenza. Menachem Atzmon è anche il CEO dell'autorità portuale di Rostock in Germania.

Tuttavia non sarà la prima volta che ICTS si trovi sotto esame per falle nella sicurezza "per un'attacco terroristico mussulmano".

Sott.net

domenica 20 marzo 2016

Mercenari o professionisti a Parigi ? I terroristi di Parigi lavorano per i servizi segreti ?



Una delle persone sopra è Abdellamid Abaaoud, sospettata di essere la mente degli attacchi di Parigi di venerdì 13.



Abdellamid Abaaoud nella foto sopra ?

Una delle persone sopra (il secondo) è un gentiluomo innocente residente a Tel Aviv, Israele.

Ci sono soldati mussulmani che combattono per Israele. Daily Mail



Mohammad Ka'abiya (sopra), 25enne, è un sunnita che ha combattuto per Israele ed è profondamente patriottico.

http://www.dailymail.co.uk/news/article-3362369/Are-Israel-s-bravest-soldiers-Meet-Sunni-Muslim-Arabs-fight-line-unbreakable-blood-pact.html#v-3745783749990499871

"Nel corso di una diretta di Sky News (Esempio, attacco in Tunisia) dopo gli attentati di Parigi,uno dei presunti nefasti terroristi oggetto di una massiccia caccia all'uomo, Abdasalaman Ben Salah, passeggiava casualmente davanti alla telecamera sorridendo. Salah Abdasalam finisce in video

Capture3

E' possibile che sia un sosia che opera per il Mossad ?

Salah Abdasalam fu arrestato ben tre volte e poi sempre rilasciato. Ora si ritiene che sia in fuga verso l'Europa. Nel 2010, ferroviere tirocinante, Salah finì in carcere per rapina a mano armato. Il suo complice era Abdalhamid al-Baud (Abu Umar al-Balgiqi). Ora sospettato di essere la mente degli attacchi di venerdì 13 a Parigi.



Un mese prima degli attacchi a Parigi il sindaco di MolenbeekBruxelless, diede una lista di possibili agitatori in cui c'erano i nomi di Salah Addeslam e Abdelamid Abaaoud. Brahim e Salah vissero in un'appartamento molto vicino all'ufficio del sindaco.



In alcune recenti operazioni sotto falsa bandiera i terroristi sono stati uomini di carnagione bianca, addestrati da militari. Negli attacchi a Parigi della sera del 13 novembre 2015, uno degli obbiettivi era il caffè "La Belle Equipe." Un testimone, Admon, 26 anni, ha descritto l'assalitore.

"Era bianco e con capelli neri ordinati."

"Vestito totalmente di nero con una sciarpa rossa."

"L'assalitore sui 35 anni era inoltre palestrato ... "

"L'autista possedeva ... una mitragliatrice su tetto dell'automobile."

"Somigliavano a soldati o mercenari."

Mirror.co.uk/news/uk-news-paris-attack-witness-says-black

Un gruppo di amici stava festeggiando in questo bar. Undici di questi amici sono stati uccisi nel momento dell'agguato al caffè "La Belle Equipe"

Houda Saadi è un tunisino ...

In quel momento si trovava nel bar assieme ai suoi due fratelli, Khaled e Bashir e con sua sorella Halima. Sia Houda e Halima sono morti durante la sparatoria. La maggior parte delle vittime nel caffè era li per la festa di compleanno.

Dailymail


Caffè "Le Belle Equipe"


"Le commemorazioni dei giorni dopo, lacrime e dolore ma anche tanta rabbia"

Un dottore, Mark Colclough, un cittadino con doppia nazionalità britannica e danese di 43 anni, er con un collega ed è stato uno dei testimoni a quella sparatoria nel caffè.

"L'assalitore possedeva un'uniforme militare nera, pantaloni neri, scarpe o stivali neri ed una mitragliatrice ... "

The Guardian

Aanirfan

france1

Un cittadino danese descrive uno degli aggressori in un caffè di Parigi come ultra-professionista, vestito completamente di nero con AK-47 e molto ben addestrato“. 

Ennesimo attacco sotto falsa bandiera ?

L'attacco sotto false bandiera è legato all'Operazione Gladio.

Piccola riflessione sui fatti di Parigi: 


Per tutti quelli che: Mussulmani disturbati psicologicamente e ISIS pagato da Mosca, Putin e compagnia bella ...

I fatti di Parigi sono l'ennesima dimostrazione di come l'Europa è chinata al volere di grandi organizzazioni come il tris CIA, MI6 (Intelligence britannica) e Israele (queste ultime grandi finanziatrici dei Mussulmani disturbati psicologicamente). Venerdì le autorità francesi ci hanno mostrato l'ennesima operazione organizzata a tavolino, includendo i soliti passaporti (come al solito taroccati). Gli assalitori ? Nient'altro che mercenari addestrati da corpi speciali militari esteri. Statunitensi, israeliani, britannici etc ... Il letargo di tutta l'opinione pubblica è durato fin troppo tempo. Charlie Hebdo prima - Bataclan e Stade de France dopo.


lunedì 14 marzo 2016

Attacco "false flag" ad Ankara



Domenica 13 marzo 2016, circa 34 persone sono rimaste uccise in un'esplosione "falsa bandiera" ad Ankara. Un'informatore, Fuat Avni, che ha documenti attendibili su delle operazioni della polizia turca, sostiene che l'agenzia di spionaggio turca sta progettando attacchi in aree affollate.

L'agenzia di spionaggio turca sta progettando attacchi "sotto falsa bandiera" in aree affollate.

I recenti atti di terrore potrebbero essere opera del regime di Erdogan e degli alleati, per giustificare il bombardamento dei curdi e per iniziare un'operazione di terra in Siria.

Una serie di esplosione ad Ankara.

Arabia Saudita e Turchia arriveranno ad attuare una false flag per invadere la Siria ?

"Secondo i seguenti rapporti, l'Arabia Saudita ha creato un quartiere generale con la Turchia, in preparazione all'assalto congiunto in Siria. Il rapporto inoltre sostiene che gli aerei degli Emirati Arabi Uniti sono stazionati alla base aerea di Incirlik in Turchia ... la stessa base dove sono stati dispiegati ultimamente i jet sauditi. Jet sauditi in TurchiaIl rapporto, indipendente non è stato verificato, è coerente e trasparente in merito ad una probabile invasione."

"Sequestrate armi di produzione israeliana."

Dal 1982 la Turchia è bagnata dal sangue.

Un militante dello SIIL (ISISISIL o IS) ha dichiarato, all'agenzia di stampa internazionale, Sputnik, che la Turchia è compresa nell'affare sporco del petrolio con i gruppi Jihadisti.

Il petrolio estratto da Deir Ez-Zor e dall'Iraq è sotto continuo controllo da parte delle milizie islamiche, che lo vendono per pochi dollari al barile, a solo 25 dollari. 

To ! Guarda un po chi lavora con SIIL.

Attacco a Suruc

venerdì 11 marzo 2016

Bataclan: la security assente

Secondo il cantante del gruppo rock statunitense Eagles of Death Metal i membri della security sapevano in anticipo quello che sarebbe successo. Chi li avvisati di non venire al lavoro quella sera ?

sabato 5 marzo 2016

Marco Rubio, GAY (LGBT), Donald Trump

    "Marco Rubio"

Paul Singer guida il team che finanzia la campagna elettorale di Marco Rubio.

Come è prevedibile in questo periodo, i nemici di tutti gli americani hanno cominciato a consolidare le proprie risorse per il finale contro il candidato del popolo Donald Trump.

Di conseguenza, uno non dovrebbe essere troppo sorpreso di quelli che eseguono la campagna presidenziale dell'omosessuale Marco Rubio come Paul Singer, una mossa che spera di attirare milioni di dollari necessaria per puntellare un verme cubano che l'unica missione nella sua vita è stata quella di ingannare gli uomini e le donne con la promessa di un "conservatorismo" che non si sarebbe mai realizzato.

Per coloro che sono interessati, Singer ha promesso di cancellare la resistenza nel partito repubblicano in flagranza di omosessualità ed è conosciuto per aver istigato elementi dissidenti in altri paesi che si sono rifiutati di legalizzare il matrimonio gay.

    "Marco Rubio" 

Una mossa che inevitabilmente causerà profonda preoccupazione tra gli elettori conservatori, è stato riferito che il miliardario Paul Singer sarà nominato presidente per i finanziamenti della campagna elettorale di Marco Rubio

Singer è noto tra i conservatori per il finanziamento di iniziative pro-gay a livello statale e internazionale. 

Paul Singer è stato il leader di un gruppo di uomini super-ricchi per il ribaltamento delle leggi sul matrimonio tradizionale prima dell'imposizione alla Corte Suprema.

Smoloko

I neocons dichiarano guerra a Donald Trump

Max Bott, un grande sostenitore della guerra in Iraq ha scritto a Weeklystandard che "una presidenza di Trump avrebbe rappresentato la campana di morte dell'America come grande potenza. 

Nel tentativo di prendere il mantello di Bush, Rubio, ha schierato una flotta dei neo-conservatori finanziatori che vanno dal miliardario pro-Israele Paul Singer a Norman Braman, un commerciante di auto e che crea fondi per gli insediamenti in Cisgiordania.

venerdì 4 marzo 2016

I Neoconservatori dichiarano guerra a Donald Trump

    "Marco Rubio è un grande sostenitore di Israele"

Il successo di Donald Trump alle primarie del GOP finora sta provocando campanelli di allarme tra i neo-conservatori che sono preoccupati, lui non perseguirà la stessa politica estera bellicosa che ha predominato il contesto repubblicano per decenni.

Lo storico neo-conservatore Robert Kagan uno degli intellettuali favorevole alla guerra in Iraq e sostenitore dell'invasione in Siria ha dichiarato la settimana scorsa al Washington Post "che se Tump assicura la nomina, la sola scelta sarà votare Hillary Clinton.

Max Bott, un grande sostenitore della guerra in Iraq ha scritto a Weeklystandard che "una presidenza di Trump avrebbe rappresentato la campana di morte dell'America come grande potenza.

Trump ha fatto molto per avviare il disprezzo degli esperti dei neocons. Ha denunciato la guerra in Iraq come uno sbaglio dell'amministrazione Bush, parole dichiarate prima della vittoria nel primarie in Sud Carolina. Nel dibattito presidenziale polemico della settimana scorsa nel GOP ha difeso il concetto di neutralità nel conflitto arabo-israeliano, che è assolutamente un tabù nella destra dei neocons.


"neocons"

"Non ha scopo dire di possedere un bravo ragazzo o un cattivo ragazzo" ha dichiarato, prendendosi l'impegno di schierarsi su una posizione neutrale nelle negoziazione del conflitto. Ciò provoca il suo rivale Marco Rubio  che ha risposto "lei ha preso una posizione anti-israeliana ... perché non si può essere un mediatore onesto in una disputa fra due blocchi nei quali agisce malafede. Il Gerusalemme Post  ha suggerito che l'assalto di Rubio sulle opinioni di Trump sul Medio Oriente lo faranno vincere in Florida. Se questo è il caso, a quanto pare non funziona - nella politica chiara e reale in media nei sondaggi del GOP dello stato, Trump ha più seggi di quanti ne abbia già.

Nel tentativo di prendere il mantello di Bush, Rubio, ha schierato una flotta dei neo-conservatori finanziatori che vanno dal miliardario pro-Israele Paul Singer a Norman Braman, un commerciante di auto e che crea fondi per gli insediamenti in Cisgiordania.

La lista dei suoi consiglieri è come uno schedario dei sostenitori della guerra in Iraq, che vanno da ex alunni dell'amministrazione Bush come Elliot Abrams e Stephen Hadley, Il gruppo ha iniziato in onda un annuncio questo fine settimana contro Trump dipingendolo come un alleato di dittatori come Bashar Al-Assad, Saddam Hussein e Muammar Gheddafi.



The Intercept